SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTO IL MONDO ASSICURATA
La nostra storiaVisioneEticaSquadraContatto

La storia di Torrini

Conosciamo i gioielli. Infatti, siamo stati cresciuti con essi!

SCOPRI LA STORIA DI TORRINI
cupola del duomo firenze italia

Torrini, la passione per i gioielli

Alla Torrini 1369 la passione per i gioielli si tramanda da 26 generazioni. Capire il modo migliore per realizzare gioielli artigianali è concentrarsi sui desideri dei clienti.

Le collezioni di gioielli Torrini 1369 sono realizzate a mano a Firenze, e noi implementiamo modi innovativi per crearle, che mantengono un design classico ma moderno.

Pensiamo costantemente a creare gioielli senza tempo e alle migliori esperienze per i nostri clienti.

Siamo entusiasti di fornire il miglior servizio che semplifichi la ricerca di un gioiello elegante da parte dei nostri clienti.
Si tratta della Gioielleria Torrini, nata a Firenze nel 1369.

Torrini, un marchio nato nel 1369


A flight over 650 years has brought a "signum" to the present day, a witness to an excellence made up of details; because it's the details that make the difference.

650 anni di Savoir-Faire tradizionale

Il marchio più vecchio del mondo e la nona azienda familiare più antica. Il ricco patrimonio e la passione per i gioielli delle 26 generazioni del lignaggio Torrini 1369 che ancora oggi sono vivi.

I nostri valori e le nostre tradizioni si tramandano di padre in figlio, con l'obiettivo di lasciare un'eredità, come testimoniano gli articoli del nostro blog.

Ogni magnifica storia ha un inizio, guarda come è iniziata la storia di Torrini 1369.

scrivania artigiano orafo firenze italia
anelli di diamanti torrini gioielli firenze italia
florence italy dome cathedral

26 Generazioni orafe

Il valore intangibile di uno dei nostri gioielli deriva dalla continuità di una famiglia orafa di 26 generazioni

La nostra visione dei gioielli

Un ornamento che esprime l'estetica. Un gioiello che manifesta la personalità di chi lo indossa e la maestria di chi lo produce.

Firenze, la nostra ispirazione

The artistic vitality of Florence, as Torrini's creative energy, bears witness to the study of perfect proportions.

TORRINI 1369 STORIA

Let's go to watch Torrini story on the slider

torrini 1369 logo marchio firenze


TORRINI'S STORY

Questa è la storia della famiglia orafa Torrini dai primi del 1300 ad oggi.

I nostri valori si tramandano di padre in figlio da oltre 26 generazioni con l'obiettivo di lasciare un'eredità di passione per la bellezza e l'artigianato.

Attualmente, Franco Torrini è il capofamiglia, custode della tradizione orafa dei Torrini.

franco torrini jewelry florence
1306

L'INIZIO

Nel 1306, Firenze chiamò una collaborazione per fondare Scarperia, una delle Nuove Terre.

La città di Firenze concedeva ai nuovi abitanti un'esenzione decennale dalle tasse e da ogni vincolo di servitù feudale.

Bernardo vide un'opportunità e decise di trasferirsi a Scarperia per inaugurare la sua bottega libera da un feudatario, accompagnato dai suoi due figli, Tura e Jacopus.

tuscany countryside
1369

L'INIZIO

Nel 1306, Firenze chiamò una collaborazione per fondare Scarperia, una delle Nuove Terre.

La città di Firenze concedeva ai nuovi abitanti un'esenzione decennale dalle tasse e da ogni vincolo di servitù feudale.

Bernardo vide un'opportunità e decise di trasferirsi a Scarperia per inaugurare la sua bottega libera da un feudatario, accompagnato dai suoi due figli, Tura e Jacopus.

torrini 1369 trademark
1385

TURINO DI SANO

Orafo, creatore di monete, smaltatore, incisore, scultore: Turino di Sano è il primo Torrini che ha creato dei veri capolavori che possiamo ammirare.

Il figlio di Tura, nato a Siena nel 1355. La famiglia Battiloro, originaria del Mugello, si era trasferita a Siena per collaborare alla costruzione del Duomo e Turino di Sano aveva ereditato una grande abilità nella lavorazione dei metalli e nell'arte della fusione.

Per tutto il Quattrocento, insieme al figlio Giovanni, gli orafi erano richiesti a Siena, accompagnati dai due figli Tura e Jacopo.

siena tuscany italy view
1395

SAN GIOVANNI BATTISTA

Nel 1395, Turino completò la statua di San Giovanni Battista e ricevette centosessanta fiorini dal Comune di Pisa, una figura molto importante per quei tempi.

Gli è stato affidato questo grande incarico perché conoscevano le sue capacità e non c'era artista migliore di lui per realizzarlo.

Turino in compagnia dei figli, Giovanni e Lorenzo, ha vissuto e lavorato come orafi con grande abilità e padronanza di tutte le tecniche, moltiplicando le collaborazioni con numerosi artisti famosi.

baptistery pisa italy
1425

LETTERA DI GHIBERTI

Una lettera scritta dal noto scultore Lorenzo Ghiberti, indirizzata a Giovanni Turini. Ghiberti corrisponde a Giovanni Turini definendolo "amico caro e fedele", oltre che "uomo responsabile e onorevole".

Si congratula con lui per il lavoro svolto sul Fonte Battesimale di Siena e lo incoraggia a portare a termine il progetto con la stessa ispirazione che ha iniziato.

Alla fine, scrive di altri legami professionali e di collaborazioni già esistenti tra loro.Tura e Jacopus.

reinassance art florence
1420

GIOVANNI TURINI

Nel 1306, Firenze chiamò una collaborazione per fondare Scarperia, una delle Nuove Terre.

La città di Firenze concedeva ai nuovi abitanti un'esenzione decennale dalle tasse e da ogni vincolo di servitù feudale.

Bernardo vide un'opportunità e decise di trasferirsi a Scarperia per inaugurare la sua bottega libera da un feudatario, accompagnato dai suoi due figli, Tura e Jacopus.

ghiberti goldsmith renaissance florence italy
1427

IL MARCHIO TAG

Nel 1427, Giovanni Turini terminò le storie in ottone del battistero, "Nascita del Battista" e "Predicazione del Battista".

In questi capolavori riposa il bronzo, realizzato in collaborazione con il padre Turino e al fianco dei più grandi artisti dell'epoca come Jacopo della Quercia, Donatello e Ghiberti di cui è diventato un grande amico.

siena cathedral tuscany italy
1430

LA LUPA CHE ALLATTA LA GEMELLA

Nel 1430, Giovanni e suo fratello Lorenzo crearono la famosa lupa, simbolo della città di Siena.

La commissione ha risposto alle richieste dell'autorità di punteggiare il "Palazzo Pubblico" come simbolo civico di una certa visibilità, destinato a costituire il prototipo per le successive statue della lupa.

giovanni turini siena wolf children torrini 1369
1500

RITORNO A FIRENZE

Nel Cinquecento, Siena affronta un drastico cambiamento da un periodo di splendore a un declino e diventa il punto di vista dei più influenti d'Europa.

Lentamente il cognome di Turini, che indica la discendenza paterna perché deriva dal nome ufficiale del padre "Tura", è stato tramandato in famiglia da nonno a padre a nipote, e di conseguenza cambiato in Torrini come lo usiamo oggi.

florence paiting signoria square italy art
1700

FRANCESCO TORRINI

Un altro dato storico è costituito da un documento del 13 novembre 1700 scritto da Franceso Torrini iscritto alla corporazione più nobile della città, l'Arte della Seta.

Il suo laboratorio di gioielleria era a Ponte Vecchio, dove ha magistralmente realizzato e venduto splendidi gioielli che oggi possiamo ammirare.

old bridge florence jewelry store italy
1800

IL LANCIATORE RINASCIMENTALE

Il più antico e sopravvissuto capolavoro creato dalla stirpe dei Torrini è una brocca rinascimentale.

Creata da Francesco Torrini, la brocca è impreziosita da una fitta decorazione e da un elegante medaglione figurato con un'iconografia consueta nel Rinascimento, ed è legata al mare con due piccoli cherubini che ingaggiano una curiosa battaglia contro un cavalluccio marino.

La brocca fu magistralmente eseguita e influenzata dalla tradizione fiorentina e anche dall'incisione tedesca, che circolò in tutta Europa dal 1565.curiosa battaglia contro un cavalluccio marino.

silver jewelry torrini store florence
1856

GIOCONDO TORRINI

Nel 1857 Giocondo Torrini, incoraggiato dal successo del suo lavoro sulle pietre dure, aprì un proprio negozio di mosaici in Borgo Ognissanti 3 a Firenze, dove impiegò diversi artigiani, orafi, falegnami e fabbri.

Oltre alle capacità artistiche di Giocondo, ha avuto una rara capacità commerciale e il coraggio di affrontare le esposizioni internazionali europee e americane, che definiscono la seconda metà del XIX secolo.

giocondo Torrini parure commesso florence
1876

LA MOSTRA DEL CENTENARIO

Nel 1419, Turino e Giovanni si recarono a Firenze in cerca di buoni ottoni.

Hanno ricevuto una lettera di scambio dal "Banco di Siena" per la somma di quaranta lire e dieci centesimi per l'acquisto degli ottoni.

Frequentemente visitavano il laboratorio di Ghiberti grazie a collaborazioni e in generale avevano una forte amicizia di cui ci è rimasta una testimonianza scritta.

international exibition catalogue 1876 torrini jewelry florence
1922

GUIDO TORRINI

All'inizio del '900 Guido Torrini inizia a lavorare come orafo nella bottega di Piazza S. Trinita a Firenze; successivamente apre negozi a Chianciano Terme, Chiusi e Taormina.

Ha creato gioielli in stile deco, oggetti d'arte in pietre dure arricchite con elementi in oro.

Nel 1932, Guido è un appassionato di orologi e crea il primo orologio da tasca Torrini in metallo cromato e quadrante smaltato.

old bridge jewelry florence italy
1944

LA II GUERRA MONDIALE

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Guido Torrini fu un grande uomo, difese la libertà di molti italiani, sostenendo i ribelli che combattevano contro i fascisti, guadagnandosi una medaglia d'oro al merito.

Nel 1944 fu catturato e imprigionato nel campo di concentramento di Dachau fino al maggio 1945, quando fu liberato dall'esercito degli Stati Uniti.

second world war florence italy dome
1950

IL RECUPERO

Negli anni '50 la gente ha ricominciato a vivere e l'economia ha iniziato a riprendersi, gli orafi hanno continuato il loro lavoro con entusiasmo e una nuova energia.

La creatività di Guido Torrini si ispira a motivi naturali che coniugano tradizione, spirito e fantasia.

Oltre ai gioielli, Guido ha creato anche oggetti di oreficeria più piccoli, come argenteria, portasigarette e altri oggetti con pietre preziose e oro.

florence italy dome cathedral
1970

FRANCO TORRINI

In tempi moderni, Franco ha registrato il marchio storico all'inizio degli anni Settanta e lo ha inciso su tutti i gioielli.

La creatività di Guido Torrini si ispira a motivi naturali che coniugano tradizione, spirito e fantasia.

Questo gioiello evoca l'amore per la tradizione, l'equilibrio tra moderno e passato, ed è capace di suscitare una piacevole sensazione una volta indossato.

I suoi gioielli sono caratterizzati non solo da un design inconfondibile ma anche da una preziosa finitura sull'oro chiamata "Oro Nativo", eseguita con un'antica maestria e il segreto dell'"Acqua Celliniana".sensazione una volta indossato.

franco torrini florence party
1972

MOSTRE MUSEALI

Il Museo Torrini è il simbolo con cui il nostro amore per i gioielli diventa arte. Nel corso degli anni le mostre hanno viaggiato in tutto il mondo, entusiasmando molti visitatori.

La prima mostra organizzata dal Torrini Museum nel 1972 a Washington presso la Garfinckel Gallery.

In mostra i gioielli degli artisti italiani Alberto Giorgi e Francesco Cenci, collaboratori e amici intimi della famiglia Torrini.

museo torrini florence museum italy jewelry
1990

FRANCESCA TORRINI

Nel 1986 Francesca completa la sua formazione ed entra a far parte della società dell'antico marchio Torrini 1369 con l'incarico di aprire la Boutique di Porto Cervo.

Continua la sua attività di direttrice della Boutique di Piazza Duomo a Firenze, concependo solo gioielli che rispecchiano i valori della tradizione orafa Torrini.

francesca torrini florence italy
2012

DUE MODI DIVERSI

Nel 2012 Francesca Torrini ha capito che la qualità del gioiello non è rappresentata quando viene prodotto in fabbrica, ma da quando viene creato da un unico maestro orafo che ha esperienza nella produzione di 650 anni di gioielli tradizionali.

Il fratello ha accettato e ha aperto la sua bottega, e Francesca ha aperto il suo negozio con l'antico marchio di famiglia, proprio dove il nonno ha riaperto il suo negozio dopo la seconda guerra mondiale, in Piazza Duomo a Firenze.

torrini store florence jewelry dome italy
2015

MOSTRA SCARPERIA

Nel 2015 Franco ha deciso di aprire una mostra a Scarperia per commemorare i 650 anni del marchio Torrini, registrato da Jacopus nel 1369.

Le radici orafe della famiglia Torrini iniziano nel 1306 quando Bernardo si trasferisce con i figli a Scarperia da Battiloro.

scarperia tuscany torrini jewelry store italy
2017

Guido Torrini

Nel 2017, il figlio di Francesca, Guido, ha continuato la costante ricerca sulla creazione di gioielli

Concepisce poi modelli ricchi di stile fiorentino con incisioni floreali, pietre colorate e pavè di diamanti, e nasce Gioia.

L'idea alla base della collezione è che ogni gioiello da lui disegnato è stato creato per stupire e affascinare.

La passione di Torrini è creare gioielli esclusivi per persone che apprezzano l'eleganza, anche quotidianamente.

Discover Guido's Jewelry Vision
gioielli della collana del sole
anelli di diamanti torrini gioielli firenze italia

La 26a generazione di Torrini

Attualmente il direttore creativo è Guido Torrini, la ventiseiesima generazione.

Qui i gioielli Torrini a marchio Torrini nel 2019, con un impegno di marketing più ampio, e l'aggiunta ha fatto uscire le collezioni più recenti che includono Gioia, Garden Colours, Grace e Gold Florentine Coins.

La visione di Guido si vede attraverso queste collezioni nello storico negozio Torrini 1369 di Firenze e nell'e-commerce Torrini Gioielli 1369, che celebra i 650 anni dello storico marchio.

Leggi la Visione di Guido Torrini
Guido Torrini jewelry designer florence italy

La curiosità dietro il marchio Torrini

Il marchio storico di Torrini è disegnato con uno sperone, simbolo rappresentativo dei fabbri, a forma di B, l'iniziale del padre di Jacopo, Bernardo.

Nel 1369 è stata registrata a Firenze e si tramanda da oltre sei secoli.

Il marchio storico è da sempre apposto su ogni gioiello e oggetto realizzato in Torrini 1369, garantendo un sigillo di autenticità e provenienza.

Guido Torrini
Amministratore Delegato

I numeri di Torrini

650

Anni di storia

320

Anni di esclusiva
Gioielli

120

Anni nello stesso
Luogo

confcommercio firenze torrini store gioielliethical jewelry florenceuicitalia torrini jewelry italy