Monete d'oro fiorentino

La più antica testimonianza letteraria a nostra disposizione è quella del giurista romano Sesto Pomponio del II secolo a.C., che attesta, anche ai suoi tempi, l'usanza di utilizzare "pro gemmis" monete antiche, d'oro o d'argento. Nel XIII secolo a Firenze, con la nascita del Fiorino d'Oro, le stesse signore dell'epoca portarono grande attenzione ai gioielli che comprendevano la moneta che aveva il potere di far eccellere Firenze al centro del sistema finanziario allora conosciuto. Oggi come allora, Torrini propone questa antica usanza.

Monete d'oro fiorentino

La più antica testimonianza letteraria a nostra disposizione è quella del giurista romano Sesto Pomponio del II secolo a.C., che attesta, anche ai suoi tempi, l'usanza di utilizzare "pro gemmis" monete antiche, d'oro o d'argento. Nel XIII secolo a Firenze, con la nascita del Fiorino d'Oro, le stesse signore dell'epoca portarono grande attenzione ai gioielli che comprendevano la moneta che aveva il potere di far eccellere Firenze al centro del sistema finanziario allora conosciuto. Oggi come allora, Torrini propone questa antica usanza.

Nessun oggetto trovato.
seguire torrini su instagram