Responsabilità umane

Torrini affonda le sue radici nella storia della gioielleria ed è fortemente impegnato a promuovere i propri rapporti con i fornitori le cui materie prime provengono da fonti ufficiali da cui sono escluse nazioni che violano i diritti umani.
Perseguendo i suoi acquisti la cui origine non deriva da zone dove si incoraggiano le guerre, dove si sfrutta il lavoro minorile, dove esistono connessioni con procedure pericolose o dannose per la salute e per il benessere degli individui.

In particolare, verso il consumatore, il marchio di fabbrica Torrini 1369 intende porre i prossimi requisiti:

  1. Osservare tutte le leggi, economiche ed etiche, i comportamenti materiali e immateriali, che contraddistinguono un prodotto che porta un marchio storico di fabbrica come sigillo di qualità assoluta.
  2. Fornire, con efficienza e cortesia, nei limiti delle previsioni contrattuali, prodotti di alta qualità che soddisfino le ragionevoli aspettative del cliente.
  3. Fornire informazioni accurate ed esaustive sui progetti e sui servizi in modo che il cliente possa prendere decisioni consapevoli.
  4. Mantenere la verità nelle comunicazioni pubblicitarie o in altre comunicazioni.

Gli inizi delle presenti norme etiche costituiscono un'esemplificazione degli obblighi generali di diligenza, correttezza e lealtà, che devono qualificare l'adempimento di ogni interesse legato all'identificazione della storia e della qualità di tutti i prodotti contrassegnati dal marchio Torrini 1369.

ultime notizie

Nettuno, a Firenze prende il nome di Biancone!

10 giugno 2020

Tutto è iniziato con una disputa tra i coniugi. Da una parte il potente e famoso Cosimo I de Medici e dall'altra la moglie, la duchessa Eleonora da Toledo. Una raffigurata come appassionata protettrice del grande Benvenuto Cellini, l'altra come duchessa del meno noto Baccio Bandinelli.

continua a leggere
> leggi tutte le storie
seguire torrini su instagram