Oro Nativo

Oro Nativo

Oro Nativo® è un antico processo di finitura dell'oro, tramandato di generazione in generazione all'interno della famiglia Torrini. Questa tecnica era tipica delle antiche botteghe orafe fiorentine alla fine del 1500 d.C. Si tratta di una finitura semilucida, che esalta il colore naturale dell'oro, senza l'uso di procedimenti chimici. Dopo aver subito le varie fasi di lavorazione, il gioiello viene posto in uno speciale liquido chiamato "Acqua Celliniana" (la cui formula è segreta ed esclusiva di Torrini), per poi essere parzialmente lucidato con un pennello di puro cotone. Questo semplice procedimento ripristina il colore naturale del metallo, chiamato Oro Nativo® perché la sua caratteristica distintiva è quella di rendere un gioiello senza tempo. Nel XVI secolo Benvenuto Cellini scrisse un trattato di oreficeria. Nei volumi il Maestro cita un liquido speciale che esalta il colore naturale dell'oro, rendendo il gioiello unico nel suo genere. Come prova tangibile della sua maestria, possiamo ammirare la coppa di sale che fu commissionata dal re di Francia, Francesco I. L'opera presenta due divinità greche, Gea e Poseidone, che, quando si incontrano, creano rappresentazioni allegoriche di chiara origine michelangiolesca. L'armonia delle forme, in puro stile manierista, sposa l'armonia dedicata alla riscoperta della natura. Per 650 anni Torrini ha conservato gli antichi valori rinascimentali che hanno fatto di Firenze un gioiello per l'umanità.

TIFRAN GIOIELLI SRL P.IVA 06111170483
Termini e condizioniInformativa sulla privacy
realizzato da Sowire Media
TIFRAN GIOIELLI SRL P.IVA 06111170483
Termini e condizioniInformativa sulla privacy
realizzato da Sowire Media